Come fare talee di Rosa. Tutorial. (parte seconda)

Si parte da un ramo con le foglie

taleerosa7
quindi si ricavano due rametti ai quali si tolgono quasi tutte le foglie: in questo modo si evita la dispersione dell'umidità.
La forchetta serve ovviamente per indicare la lunghezza: una delle perplessità più frequenti tra i neofiti della talea riguarda proprio quest'aspetto.
taleerosa8

taleerosa9

cambiamo rosa: questa è una Dorothy Perkins, facilissima da radicare, è molto diffusa e cresce rapidamente. Anzi fin troppo esuberante!
taleerosa10
la natura tentacolare mi induce a lasciare le talee un po'più lunghette della precedente.

taleerosa11
ecco i vasi: li riempio di terriccio e quindi li bagno con l'annaffiatoio con la pigna.
taleerosa12
adopero un vaso per pigiare il terriccio dell'altro, in modo da compattarlo: dopo che ho fatto questo, annaffio ancora!
taleerosa13

quindi infilo i rametti nel vaso. diciamo per 1/3 della loro lunghezza e annaffio ancora!
anche le annaffiature sono indispensabili per compattare il terriccio. Bisogna evitare che ci siano buchi, in special modo bisogna prestare attenzione che non resti scoperta la base della talea. Annaffiare!
taleerosa14

taleerosa16

Altra rosa: una rugosa dal fogliame abbondante e coriaceo, viene emendata e accorciata.
taleerosa17

E quindi messa in un vasetto come singola talea. Sarebbe sempre meglio mettere una sola talea in ogni singolo vaso, ma i vasetti occupano spazio. Sconsiglio decisamente di mettere 4 o cinque talee in un vaso grosso: se poi le altre muoiono e ne resta solo una, bisogna tenersi un impiccio per un bel po'di tempo. Due talee in un vasetto invece sono accettabili.

taleerosa18

taleerosa41

La forchetta dà l'idea dell'altezza complessiva : VASETTO & TALEA.
taleerosa42

qua termina la seconda parte : Come fare le talee di rosa. Tutorial.



Nessun commento: