Ludi plebei. Novembre 2017

Odio il mese di novembre   Novembre è il mese in cui sono nata, quindi per questo mi piace, o almeno un po', cioè essendo io nata il 3 novembre, fino a quel giorno mi piace, dopo la faccenda si complica.
Intanto fa freddo, un freddo paradoikossale , ok il neologismo , dal greco para e òikos è di mia invenzione, nel senso che fa più freddo in casa che fuori, il che è spiacevole perchè una in casa ci deve pur stare, quindi o mi metto sotto una  di coperte e piumini sintetici, oppure accendo il termosifone e allora vivo con l'angoscia della prossima bolletta.
Il momento peggiore tuttavia resta la mattina, quando mi devo alzare e azzardo un piede fuori dal letto e lo lascio lì, librante, a mezz'aria, come a farlo acclimatare un po'nella stanza.

Mi sono munita di un po'di calzamaglie di lana, una roba che un tempo guardavo con ribrezzo, ma che adesso indosso ogni giorno. Le ho prese tutte nere, poi perchè non volevo che sembrasse che indosso ogni giorno lo stesso paio di calze, ne ho acquistare un paio nere con i pois giallini e un paio marroni, che poi viste meglio alla luce naturale sono risultare orribili, cioè sembrano il pezzo di sotto del costume da carnevale di Robin Hood. 
Il cambio d'ora in compenso garantisce un po'più di luce al mattino:esco di casa alle 7 e dopo un po' che guido mi ricordo che posso ascoltare la radio. 
La radio mi fa compagnia, io passo tanto tempo in auto e il fatto di essere sempre sola, un po'mi annoia e certe mattine il cielo grigio rende tutto un po'più freddo e triste. Poi a un certo punto guidando oltrepasso una galleria e mi appare in tutta la sua sorprendente bellezza il Golfo dei Poeti, da  un lato Lerici e il suo castello affacciato sul mare, dall'altro capo il promontorio di Portovenere e le isole, la Palmaria, il Tino e il Tinetto. 
Questa parte di Liguria  è sempre bella da togliere il fiato, anche a novembre.

6 commenti:

Francesco ha detto...

a casa mia è un rischio che non si corre. d'inverno si può girare nudi per casa

Federica ha detto...

sono curiosa di sapere cos'hai sognato :)

Icaro ha detto...

Anche io a novembre sono sempre combattuta perché sembra troppo caldo per accendere il termosifone ma troppo freddo per stare senza e anche se mi vesto a strati gelo!

fracatz ha detto...

mi raccomando allora non ti far scappare san martino, approfittane per l'ultimo bagnetto notturno al chiar di luna

viola ha detto...

Anche io le calze marroni non le azzecco mai! Alla luce del giorno diventano orribili, importabili ahahahah
Amo i tuoi luoghi.. sono stata tante estati a San Terenzo e Tellaro, magnifici :)

RobbyRoby ha detto...

In super ritardo Buon Compleanno. Auguri.