Ludopatia

Sono entrata per pagare una bolletta e ho colto l'epilogo di una discussione che si è interrotta con il mio ingresso.
Credo siano coetanei, sui 42, 43 anni. Di ĺà dal bancone , l'esercente ha sollevato le spalle, come chi si arrende. Di qua lui ha esclamato :"Tanto di là non ce li porto!".
Ed è corso al videopoker e in pochi secondi ha placato la sua astinenza ed è andato via senza guardarci.

8 commenti:

Federica ha detto...

nel mio piccolo cerco di prediligere bar senza slot machine...
certo in tabaccheria è differente :(

Pier ha detto...

sta gente mica la capisco... ero in un bar e in mezz'ora un tipo si sarà sputtanato 80 euro di gettoni per vincerne si e no la metà... con lui il cane, che si vedeva abituato a stazionare lì accanto... mi fanno tristezza... a finanziare lo stato nemico che poi li regala alle lobby del gioco...

Icaro ha detto...

Vendendo questa estate i gratta e vinci ho visto cose... Genitori che li compravano ai bambini in primis. Agghiacciante.

SimonaEmme ha detto...

Purtroppo, il mondo è pieno di persone malate per il gioco, anche se mi meraviglio sempre...

UnUomo.InCammino ha detto...

Cavour la chiamava la tasse dei grulli.

fracatz ha detto...

Io nella mia vita una volta ho giocato tre numeri al lotto: 25 60 e 38
Ricordo che li giocai contento perché, uscirono tutti e tre e feci un terno e tre ambi
Così da allora non ho più giocato, perché statisticamente è quasi impossibile nella vita ripetere una vincita, a meno che, a meno che non si è particolarmente dotati

Alberto ha detto...

Mai giocato. Ah, no. Qualche volta a tombola. Se volete sapere quanto si gioca alle slot nel vostro comune QUI.

Marco Poli ha detto...

Ho pubblicato un [ post ] su quella porcheria.
Adesso ti linko.

{ buona giornata }.

===